Fregola con arselle…ovvero fregua cun cocciua

Immagine

La fregola con le arselle è una delle pietanze più buone, leggere, sensuali della cucina sarda.

Questo è il mio parere. Goduria allo stato puro. Perfetta con una bottiglia ghiacciata di Terre Bianche Sella & Mosca o di Costamolino Cantine Argiolas.

E’ un piatto tipicamente “estivo”, questo si, anche perché, non so se lo sapete, la saggezza popolare insegna che nei mesi che hanno nel nome la lettera R le arselle, così come le cozze, non sono indicate perché generalmente più sporche.

In pescheria, tuttavia, troviamo sempre arselle e cozze a volontà quindi perché privarci di un bel piatto fumante di fregola che ci riscaldi il corpo e l’anima anche durante i mesi freddi?

Io la cucino alla “casteddaia”, cioè alla maniera tipica dei pescatori cagliaritani, ovvero con poco pomodoro e brodosa. Se siete stati qui in Sardegna e avete mangiato la fregola in aree differenti, vi sarete accorti che, nell’entroterra, o comunque, nelle zone lontane dal mare, la fregola è più asciutta, somiglia più ad un risotto piuttosto che ad una minestra. De gustibus. La fregola con le arselle, per me, è quella di Cagliari, le mie papille gustative le riconoscono il marchio IGP! 😉

Cosa ci occorre per preparare una bella fregolata per 4 persone:

1 chilo di arselle (quelle che si pescano qui nel golfo di Cagliari sono piccole piccole, ma vanno bene anche le rigate grandi)

360/400 grammi di fregola sarda media ( io compro Casa del Grano)

aglio, prezzemolo, olio, sale, peperoncino

una decina di pomodorini cherry o ciliegini

un bicchiere da tavola di vermentino (il Costamolino va benissimo anche per la preparazione perché è secco)

Cominciamo col prendere le arselle (dopo averle spurgate, ovvero tenute in ammollo in acqua ghiacciata e sale, almeno per un’oretta) e sciacquarle sotto l’acqua corrente. Le facciamo aprire a fuoco medio dentro un tegame coperto. Quando saranno tutte aperte e avranno rilasciato la loro acqua spegniamo, non dobbiamo cuocerle adesso!

Ora filtriamo l’acqua delle arselle e la mettiamo da parte. Sgusciamo le arselle tenendone solamente qualcuna intera a scopo decorativo e le teniamo da parte.

Prendiamo un tegame bello capiente e ci facciamo rosolare un trito di aglio, prezzemolo e peperoncino senza farlo friggere, a fuoco lento lento, con amore 😉

Appena sentiamo salire il profumo del trito che rosola ci buttiamo dentro le arselle e i pomodorini tagliati in quarti, mescoliamo con un cucchiaio di legno e sfumiamo col vino. Aggiungiamo l’acqua delle arselle e allunghiamo con un litro di acqua già bollente.

Saliamo con un cucchiaino e mezzo di sale e buttiamo dentro la fregola. La facciamo cuocere per almeno 15 minuti.

Spegniamo, aggiungiamo un trito di prezzemolo fresco e lasciamo riposare senza coperchio (altrimenti il vapore continuerà a scuocere la fregola che deve essere morbida ma non una purea!).

Prepariamo delle belle fette sottili di pane civraxiu (per chi non vive in Sardegna, va bene il pugliese, è abbastanza simile), le abbrustoliamo e le condiamo con olio e sale. Le posizioniamo sulla base del piatto e ci versiamo sopra la nostra fregola.

Uno spettacolo della natura…quel pizzicorio leggero del peperoncino unito al sapore del mare…io non so cosa ci sia di più afrodosiaco 😉

Provare per credere…ah no, quello era signor Aiazzone!

Buona serata! A presto!

Annunci

2 pensieri su “Fregola con arselle…ovvero fregua cun cocciua

    1. Ciao cara, bentornata! La fregola è una tipica pasta sarda di semola di grano duro. Nella forma è simile al couscous, insomma sono “palline” di diversi formati: piccola, media e grande. In Sardegna la cuciniamo seguendo diverse ricette sia di terra sia di mare. Magari, se sei curiosa, nei prossimi giorni potrei postare la ricetta con salsiccia e funghi!
      Non contiene uova, si produce sfregando con le mani un impasto di semola e acqua leggermente salata. Collegati al link della Casa del Grano così puoi approfondire se vuoi.
      Grazie per la partecipazione! Baci a presto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...