Le ciambelle o “giambelle” della mia infanzia

CiambelleGià in un’altra occasione ho parlato, o almeno accennato, all’eredità che ho ricevuto da mia nonna Maria: la sua agenda “segreta” di ricette, che, più che un’agenda di ricette, è un diario di ricordi felici, di profumi e sapori dell’infanzia, di lacrime e risate, di parole scritte con mano incerta un pò in italiano e un pò in sardo, elenchi di ingredienti indicati con unità di misura approssimativi in “pugni”, “pizzichi”, “un pò”, “a occhio”…

Il divertimento è proprio questo: tradurre e interpretare le ricette di nonna Maria e provare e riprovare finché il risultato non è quello che fa accendere la macchina del tempo e ti riporta indietro di trent’anni.

Le “giambelle” sono sempre state le mie preferite.

Quello si che era Natale…nonna si svegliava prestissimo e, nei giorni precedenti al Natale, era tutta indaffarata nei preparativi. La ricordo piccola piccola nel suo scamiciato a quadroni di lana, grembiule da cucina, stivaletti neri col pellicciotto e permanente fresca fresca di parrucchiere: correva da una parte all’altra della casa come una forsennata: doveva essere stata un’atleta in una vita precedente! Spesa da zio Elio e, munita di tutti gli ingredienti, si rintanava nel “magazzino” dove c’erano tutti gli attrezzi di cucina e, soprattutto, il forno collaudato per ciambelle, amaretti, torte alla ricotta, flan di latte; tutti gli stampi e il pentolino del gatteau…e io le stavo dietro come un’ombra.

E si cominciava a rompere uova, montare strutto e zucchero, pesare la farina con la bilancia arancione molto anni ’80, si imburravano le placche che trent’anni fa la carta da forno mica esisteva!, si grattugiava la buccia di limone e si impastava a mano, altro che gancio a foglia! e si aggiungeva il lievito Bertolini, quello con le bustine azzurre. E nonna stendeva col mattarello quell’impasto profumato e io, se avevo fatto la brava, potevo tagliare le ciambelle con le formine: cuori, stelle, alberelli. A volte, mettevamo anche la frutta candita a pezzettoni verdi e rossi: a me la frutta candita non piace tanto ma, se proprio dovevo scegliere, prendevo sempre le ciliegie rosse…

E dopo la cottura il mio compito era di “impanare” le ciambelle dentro un piatto pieno di zucchero e poi disporle ordinatamente sui vassoi. E se avevo svolto bene bene il mio compito potevo anche assaggiarne una ancora un pò caldina…

E a ripensare a quei momenti mi viene una nostalgia che mi fa venire in mente che adesso mia nonna Maria la vorrei di nuovo qui anche solo per un attimo, anche solo per il tempo di una sculacciata se proprio non fosse possibile una carezza…

INGREDIENTI:

500 grammi di farina 00

200 grammi di strutto

200 grammi di zucchero

2 uova

1 bustina di lievito

buccia di limone o arancia grattugiata

altro zucchero per la copertura

PROCEDIMENTO:

Lavorare le uova con lo zucchero senza montarle. Aggiungere lo strutto morbido ma non liquido. Lavorare bene bene col cucchiaio di legno. Aggiungere piano la farina setacciata col lievito e la buccia di limone. Lavorare ancora un pò sul piano da lavoro finché non si ottiene un panetto liscio e non appiccicoso.

A questo punto accendere il forno e, intanto che raggiunge i 200°, stendere l’impasto col mattarello ad un’altezza di 5mm. Tagliare con le formine e disporre sulla leccarda ricoperta di carta da forno.

Abbassare la temperatura del forno a 180° e infornare per 10/12 minuti. Sfornare e tuffare le ciambelle calde sullo zucchero. Premere un pò per far aderire bene e disporle su un vassoio.

Buon Natale a tutti!

 

Annunci

4 pensieri su “Le ciambelle o “giambelle” della mia infanzia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...