Confettura di fichi e cannella

Confettura di fichi e cannellaIn questi ultimi giorni si fa un gran parlare su Internet e nella blogosfera culinaria di conserve alimentari. Marmellate, confetture, composte la fanno da padrone. Immagino perchè, in questi ultimi scampoli d’estate, la natura è rigogliosa e ci offre una quantità e una qualità di frutti inimmaginabili e la volontà è di portarci anche d’inverno un pò di questi colori e sapori e profumi conservandone il loro splendore originario.

Ho letto tanto delle differenze tra marmellata (termine proprio della marmellata di agrumi) e confetture (tutti gli altri frutti) e, ancora, delle differenze tra confetture e composte che si basa principalmente sulla quantità di zucchero (fino al 60% nel primo caso, non oltre 30% nel secondo), ma anche sulla consistenza (più corposa la prima, più vellutata la seconda).

In base alle mie letture ho deciso di dare a questa conserva il nome di Confettura anche se la quantità di zucchero supera di poco il 30%, tuttavia, ho mantenuto la consistenza corposa riducendo la frutta ad una purea con il solo ausilio di una forchetta. Avrei potuto chiamarla Compettura o Confosta…ma vabbè, rimaniamo sul lecito!

Mi sono documentata anche sui diversi metodi seguendo le discussioni sul forum gennarino.org e ne ho, come al solito!, adottato uno tutto mio facendo un miscuglio (spero vincente) tra tutte le notizie acquisite.

INGREDIENTI:

600 GR di fichi bianchi belli maturi appena colti

250 gr di zucchero

il succo e la scorza di un limone piccolo

un cucchiaino di cannella

PROCEDIMENTO:

Per prima cosa ho sterilizzato i barattoli: riempirli per 3/4 d’acqua e metterli (senza tappo, mi raccomando) al micro alla massima temperatura per circa 4 minuti o, comunque, finchè l’acqua prende il bollore. Quindi toglierli dal forno stando attenti a non ustionarsi! Versare l’acqua bollente sui tappi e far asciugare a testa in giù sul canovaccio nel frattempo che la confettura sia pronta.

Ora: pulire i fichi e ridurne la polpa in purea schiacciandola con i rebbi di una forchetta.

Versare in una pirofila di vetro, cospargere con lo zucchero e col succo di limone. Mescolare e inserire al microonde per 20 minuti alla massima potenza. Al termine controllare se la confettura è pronta versandone qualche goccia su un piatto. Se si “solidifica” raffreddandosi è pronta da invasare, diversamente riprendere la cottura impostando altri 5/10 minuti quindi aggiungere la cannella in polvere, incorporarla bene e invasare.

Chiudere i vasetti e lasciarli capovolti finchè non saranno completamente freddi.

Volendo si possono ribollire per sigillare il sottovuoto e sterilizzarli al fine di assicurare una durata maggiore al prodotto. Io non l’ho fatto perchè la quantità è minima e non credo impiegheremo tantissimo a terminare questa confettura che, a naso, oltre che sulle crostate o sul pane, deve essere ottima anche sulla ricotta mustia!

Vedremo…

Altre conserve vi attendono perchè qui il sole è ancora alto e la cucina freme!

Buon fine settimana!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...